S.U.A.P.

CONVENZIONATO CON IL SSN ASL CE  (DISTRETTO 21)

Che cosa è la S.U.A.P.

La S.U.A.P. (Speciale Unità di Accoglienza Permanente) è una struttura residenziale ad alta intensità assistenziale, alternativa al domicilio, finalizzata al trattamento di persone a bassa responsività protratta. 

Stati Vegetativi (SV) e Stati di Minima Coscienza (SMC) in fase di stabilizzazione clinica, che abbiano completato i necessari precedenti protocolli riabilitativi e che necessitino di trattamenti intensivi, essenziali per il supporto alle funzioni vitali come ad esempio: ventilazione meccanica e assistita, nutrizione enterale e parenterale protratta, o comunque confinati a letto e con dipendenza totale per l’alimentazione, il controllo degli sfinteri, l’igiene personale. Le strutture S.U.A.P non rappresentano in alcun modo una alternativa al corretto percorso riabilitativo e pertanto l’inserimento in esse non può in alcun caso sostituire interventi di riabilitazione intensiva e/o estensiva.

Come si  accede alla S.U.A.P. 

L’accesso alle SUAP avviene sulla base di un preciso progetto assistenziale individuale (P.A.I.) formulato dalla Unità di Valutazione Multidimensionale territoriale attivata dall’ASL di residenza, in accordo con il responsabile della struttura accogliente.

Esso può essere proposto:

  •  direttamente da reparti di riabilitazione intensiva (cod. 56) ed estensiva (Cod. 60) 
  • da strutture riabilitative per GCA (Cod. 75) 
  • dal domicilio per “periodi di sollievo”

Deve essere declinato, tenendo conto delle informazioni contenute nella “Scheda di Valutazione sanitaria-clinico-funzionale per persone in Stato Vegetatito e Stato di Minima Coscienza”in: 

  • Azioni specifiche, tipologia delle prestazioni e figure professionali impegnate. 
  • Quantità, modalità, frequenza e durata di ogni tipologia di intervento/prestazione. 
  • Strumenti, scadenze e metodi della verifica del piano in itinere ed ex post.

NON costituiscono criteri di esclusione per l’accesso:   la presenza di cannula tracheostomica,  la nutrizione enterale,  la ventilazione meccanica,  la comorbilità,  la presenza di piaghe da decubito,  la famiglia “debole” o assente.

 

Chiamaci per avere tutte le informazioni e per ottenere l’accesso alla S.U.A.P. in convenzione con la ASL.

Commenti chiusi